La dieta giusta per dimagrire i glutei

Molte persone, quando vogliono ridurre le dimensioni delle gambe e dei glutei, optano per fare una serie di esercizi mirati proprio a queste aree specifiche, senza però cambiare la loro dieta. Tuttavia, l’attività fisica, se non associata ad una dieta idonea, è poco incisiva per il raggiungimento dell’obiettivo. Spesso, infatti, non ci si rende conto che è necessario coniugare una dieta equilibrata ad esercizi mirati.

Dieta ed esercizio fisico: combinazione vincente

Certamente esercitare i glutei è essenziale per ridurre le loro dimensioni: mentre si guadagna anche in forza fisica, in molti casi si ottengono anche buoni risultati. Ma questi saranno sempre inferiori se non in combinazione con una dieta appropriata. Nella maggior parte dei casi, siamo dotati di glutei con un perimetro più ampio di quanto vorremmo. Questo è semplicemente dovuto ad un sovrappeso perché, purtroppo, le prime aree in cui il corpo comincia ad accumulare il grasso sono quasi sempre anche le ultime zone da dove viene cancellato.

Quindi, una buona dieta per glutei sodi e, perchè no, anche gambe magre, deve sempre essere equilibrata e prevedere tutti i nutrienti necessari per il corpo, ma moderata di calorie. Un altro fattore da considerare è quello di bere (almeno) 2 litri di acqua al giorno e non abusare di amido o sodio. Questo aiuta a ridurre la ritenzione dei liquidi, favorendo la riduzione del volume sia delle gambe che dei glutei, ovverro delle zone più comunemente colpite da questo problema.

Una dieta “su misura”

Il dimagrimento dei glutei prevede una dieta composta di circa 1.500 kcal – resta inteso per una persona media, leggermente sovrappeso di 6 o 7 chili e che voglia mantenere il peso corporeo ottimale per 2 mesi. Se, al contrario, si è un po’ più in sovrappeso, si può optare per una dieta diversa e più rigorosa, associata ad un programma di esercizio aerobico per perdere peso più velocemente. Infine, se non si è in sovrappeso ma si vuole comunque raggiungere una forma ideale dei glutei, è possibile seguire allo stesso modo un programma di esercizi fisici ed una dieta meno rigida, ma ideale per raggiungere i propri obiettivi in meno tempo. Quest’ultima opzione prevede anche la possibilità di aumentare leggermente le dosi di cibo e introdurre qualche occasionale “capriccio di gola”.

Qual è la dieta per ridurre i gutei?

Innanzitutto, eliminare pane, biscotti e pasta. Mangiare cibi freschi e ricchi di antiossidanti, come frutta e verdura fresca. Questi alimenti aiutano a disintossicare e purificare il corpo. Inoltre, occorre ridurre i cibi ricchi di grassi saturi, come gli alimenti di origine animale. Infine, distribuire dai 5 ai 6 pasti al giorno, con alimenti ricchi di carboidrati complessi nella prima metà della giornata.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*