Vino Chianti: prezzo e caratteristiche

chianti

I vini italiani, è risaputo, sono tra i più pregiati al mondo.

Ma non sempre, a tavola, siamo in grado di riconoscere quelle caratteristiche che differenziano le qualità dei vini appartenenti alla stessa denominazione.

Un esempio per tutti è il prestigioso vino Chianti, che nella sua versione Chianti Classico si fregia del riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

In pratica, che cosa rende un Chianti Classico diverso dal Chianti Riserva o dal Chianti puro e semplice? E ancora, perché nei supermercati e nelle enoteche di tutta Italia troviamo alcune bottiglie di Chianti Classico in vendita a meno di 5 euro (!) ed altre bottiglie del medesimo vino, invece, vengono vendute a più di 50 euro?

Proviamo a chiarire, quindi, il seguente quesito riguardo al vino Chianti: qual è il giusto prezzo e quali sono le caratteristiche principali da tenere in considerazione quando se ne acquista una bottiglia.

Le caratteristiche del Chianti

In linea generale, il Chianti Classico si caratterizza per i seguenti aspetti:

  • colore rubino intenso tendente al granato con l’invecchiamento;intenso all’olfatto, floreale con profumo di mammola e aromi di frutta rossa;
  • sapore armonico, asciutto, fresco, lievemente tannico e con il tempo più morbido ed equilibrato.

Nelle sue varianti principali, il Chianti, può essere qualificato come Riserva, quando viene invecchiato per almeno due anni (il vino diventa, in tal modo, maggiormente corposo); se invecchiato per almeno 30 mesi e prodotto in base ad un disciplinare particolarmente rigido, assume la qualifica di Gran Selezione.

I fattori che influenzano il prezzo del vino Chianti

I fattori che concorrono a distinguere il pregio delle bottiglie che troveremo sugli scaffali dei negozi sono diversi, e soltanto la giusta esperienza può davvero aiutare a capire se una singola bottiglia nasconda “insidie” dietro un prezzo particolarmente basso, o porti un costo eccessivamente “gonfiato”, magari solo perchè prodotta in una cantina oramai particolarmente rinomata.

Tra questi fattori, possiamo considerare:

  • i vitigni utilizzati;
  • l’annata più o meno buona dell’uva;le scelte produttive operate in vigna e in cantina;
  • l’affidabilità dell’azienda che produce il vino.

In definitiva, solo un po’ d’oculatezza e di esperienza ci consentirà di scegliere la migliore combinazione qualità/prezzo per gustarci il nostro Chianti Classico, un vino che dai vitigni di Sangiovese delle verdi colline della Toscana arricchirà in ogni caso le nostre tavolate a base di carne rossa o bianca e formaggi stagionati.

E per acquistare un Chianti Classico di qualità, visita www.sunnyfinch.com.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*